LA TERRA
La Vite, la Terra, il Sole,
il Vento, la Montagna

La vite Glera, che produce l’uva Prosecco, ha iniziato la sua secolare storia nel Carso triestino e ha trovato nelle colline di Valdobbiadene, dopo anarchico peregrinare, il suo luogo magico.

Qui il clima, la terra e la sapienza contadina hanno amalgamato una miscela armoniosa concentrata nelle uve Prosecco delle nostre vigne.

La composizione del terreno, affiorato dai fondali marini, è variamente strutturata con un grande apporto di microelementi che trasmettono alle frutta e poi al vino l’equilibrata sapidità che ben conosciamo. La nostra vite Glera attinge la forza da questa terra benedetta, che non ha eguali, e il sole e il vento completano l’opera con il loro lavorio inesausto e capillare. La montagna che ci sovrasta a Nord protegge e ripara dai geli invernali e dai torridi caldi agostani. Tutto qua. Infine il saccheggio, tra le vigne, dell’avido autunno e il quotidiano e paziente lavoro di cura in vigna e in cantina.

Riva del Vecio

Nel brolo casalingo evoca forse l’avo Santin nell’atto di falciare erba, potare le poche viti maritate e nel raccogliere ogni minuscolo frutto del campo coadiuvato dal giovane e vigoroso Jacomo della Pietà.

Balcon

Piccolo poggio sul cui davanzale sporge la vigna maestra che si apre all’universomondo della Valdobbiadene. Onde dorate di gioia in un mare di vigne e colmelli e in fondo, sfocato e lucente, il putiferio della pianura e il mare.

Striset

Piccola striscia a terrazze esposta all’indomito sole di questa costa magica accarezzata dal vento montano gentile, di giorno e di notte, amante discreto.

Baiosa

Riva a oriente nelle colline misteriose del Combai che evoca, assonanze ancestrali, una vita gioiosa.

Duel

Vertice, culmine del presepio combaiotto dove mille casolari celebrano ogni giorno l’Epifania del Prosecco e l’epopea di una storia contadina pregna di nuovi e speciali sapori.

I Mass

Terre basse verso il nobile Follo a costeggiare con massi di molera il riottoso torrente Teva, principio di vita e di vite, primo genitore del sogno santostefanese.

Crevada

Terra coneglianese intrisa di universitari saperi e di agricoli sapori, culla della italica scienza enologica. Uno sguardo verso il gran mondo dei Collalto coi suoi castelli le sue torbide storie secolari.